PROGRAMMA DI PIANOFORTE : MAESTRO STEFANO SCARTOCCI

 

CORSO DI PIANO BASE PER BAMBINI

 

SOLFEGGIO

·         le note musicali

·         il loro valore (compreso punto e legatura)

·         la battuta e la sua suddivisione

·         la lettura in chiave di violino e basso

·         solfeggio parlato

 

TECNICA:

·         il riconoscimento dei tasti

·         la posizione delle mani e delle dita rispetto alla tastiera

·         “tecnica delle cadute”. Detta tecnica è finalizzata ad acquisire la massima rilassatezza possibile, condizione necessaria per lo sviluppo di velocità, potenza e precisione delle dita.

·         scale maggiori e minori a un’ottava

·         esercizi di accompagnamento

·         brani di repertorio adeguato (libro “il musigatto”)

 

ARMONIA E EAR TRAINING

·         gli intervalli

·         memorizzazione estemporanea di semplici frammenti melodici da cantare e successivamente individuare sullo strumento.

 

 

CORSO DI PIANO INTERMEDIO  (GIOVANI E ADULTI 2 LIVELLO)

 

SOLFEGGIO

·         le note musicali

·         il valore delle note (compreso di punto legatura e sincope)

·         suddivisioni binarie e ternarie

·         tempi forti e tempi deboli

·         solfeggio parlato e cantato

 

TECNICA

·         scale maggiori e minori per moto retto e contrario, arpeggi maggiori e minori

·         esercizi di indipendenza delle mani (es. scale mano destra e accenti spostati mano sinistra e viceversa)

·         agilità

·         accompagnamento

 

ARMONIA E EAR TRAINING

·         accordi a 3 voci (triadi maggiori, minori, aumentate e diminuite): struttura e riconoscimento

·         memorizzazione estemporanea di frammenti melodici di media difficoltà da cantare e successivamente individuare sullo strumento

·         la scala blues e le scale pentatoniche

·         i modi della scala maggiore

 

CORSO DI PIANO AVANZATO

SOLFEGGIO

·         Lettura di tutte le figurazioni

·         Studio delle sette chiavi

 

TECNICA

·         indipendenza delle mani (sequenze obbligate mano sinistra, inserimento di accenti e linee con la mano destra, memorizzazione delle figurazioni ritmiche derivanti dalla combinazione, utilizzo di figurazioni ritmiche binarie nel tempo ternario e viceversa, polimetrie, poliritmie)

·         studi per il miglioramento della velocità e potenza delle dita e per il controllo del suono (equilibrio destra / sinistra)

·         accompagnamento

 

ARMONIA E EAR TRAINING

·         Accordi a quattro voci

·         intervalli di nona, undicesima, tredicesima;

·         le tensioni

·         le posizioni strette e late

·         le risoluzioni

·         le sostituzioni

·         memorizzazione delle soluzioni armonico/melodiche attraverso lo studio delle linee melodiche e delle soluzioni armoniche di brani classici, pop e jazz

·         i modi delle scale minori

·         le scale alterate, ottofoniche e esatonali